Seleziona una pagina

Quando bisogna decidere se utilizzare le estensioni di annuncio di Adwords o meno, la prima domanda da porsi è: “chi vuole ottenere moltissimi vantaggi senza effettuare un grande dispendio di energie?”

Fonte: Giphy

Ecco, adesso credo di avere la tua attenzione e sono sicuro leggerai questo post fino alle fine 😉

Cosa sono le estensioni di annuncio?

Diciamo che il nome fornisce già una buona indicazione del loro utilizzo: le estensioni di annuncio di Adwords sono dei “bonus aggiuntivi” che un inserzionista può aggiungere ad un annuncio di testo per “occupare” più spazio tra i risultati di ricerca di Google.

estensioni di annuncio Adwords

Ecco un annuncio con molte estensioni (ma non tutte)

Ma non si tratta, ovviamente, solo di spazio: le estensioni di annuncio permettono di comunicare più informazioni agli utenti e forniscono più opportunità di interazione con l’annuncio.

Indipendentemente che ti telefonino direttamente dell’annuncio, visitano il tuo sito, controllino le recensioni, scaricano la tua app o raggiungano la tua sede con Google Maps, le estensioni annuncio non servono solo a comunicare messaggi più ricchi, ma possono aiutarti anche a:

  • aumentare il CTR degli annunci
  • aumentare il punteggio di qualità
  • aumentare la posizione media degli annunci
  • ridurre il CPC

Come mai tutte queste belle cose? La ragione principale è che più estensioni di annuncio usi, più spazio occupa il tuo annuncio, più informazioni comunichi e più sei pertinente, maggiori saranno le chance che un utente clicchi sul tuo annuncio.

Le diverse tipologie di estensioni di annuncio

1) Estensioni sitelink

I sitelink sono tra le estensioni di annuncio più comuni e utilizzate. Ti permettono di inserire dei link aggiuntivi al tuo annuncio, indirizzando l’utente a diversi URL del tuo sito.

sitelink Adwords

I sitelink sono i 4 link blu

Come vedi, aggiungere i sitelink ti permettere di occupare molto più spazio tra i risultati di ricerca, con migliori possibilità di ottenere il clic dell’utente.

Puoi aggiungere ai sitelink anche delle descrizioni, che ti permettono di trasformare il tuo annuncio in praticamente 5 annunci diversi (l’annuncio standard + 4 sitelink con descrizione).

sitelink with description

Sembrano 5 annunci, no? 🙂

Potresti utilizzare i sitelink per inviare gli utenti in specifiche categorie dell’ecommerce, o alle FAQ, alla pagina contatti o qualsiasi altra pagina di destinazione possa essere importante per te.

Potresti anche programmare i giorni e le fasce orarie nelle quali permettere la pubblicazione dei sitelink, per esempio se stai promuovendo un’offerta a scadenza o stagionale.

2) Estensioni callout

Le estensioni callout ti permettono di aggiungere una linea di testo extra non cliccabile all’annuncio. Le potresti utilizzare per mettere in evidenza i benefici e le caratteristiche della tua offerta.

sitelink Adwords

I callout sono i testi separati dal trattino

3) Estensioni snippet strutturati

Anche con gli snippet strutturati puoi avvantaggiarti di una linea extra di testo nel tuo annuncio, inserendo delle informazioni per queste categorie:

snippet strutturati adwords

Anche senza utilizzare categorie molto specifiche come “Hotel consigliati” e “Corsi di Studio”, all’interno di “Stili” e “Modelli” sono sicuro riuscirai a raccontare qualsiasi prodotto/servizio tu venda 🙂

snippet strutturati

un annuncio con snippet strutturato

4) Estensioni chiamata

Con le estensioni di chiamata puoi aggiungere un numero di telefono da mostrare insieme al tuo annuncio. In questo modo gli utenti possono telefonarti direttamente dall’annuncio senza dover entrare nel sito!

estensioni di chiamata

lo vedi il “Chiama”?

La sola estensione di chiamata può aumentare il CTR dei tuoi annunci del 4-5% e non ha un costo aggiuntivo: pagherai la chiamata come un normale clic sull’annuncio. Ricordati di limitare la pubblicazione dell’estensione in base agli orari di apertura della tua azienda!

5) Estensioni messaggio

É ancora raro vederle utilizzate, ma le estensioni di messaggio ti permettono di offrire agli utenti un ulteriore modo di contattarti, attraverso i sempreverdi SMS 🙂

estensioni di messaggio

Le estensioni messaggio, come immagini, si attivano solo quando l’utente cerca da smartphone. Quando viene toccata la voce “SMS” dell’annuncio, l’applicazione di messaggistica sia apre con il messaggio precompilato che tu hai previsto.

6) Estensioni località

Le estensioni di località dovrebbero essere un obbligo per le attività locali, perchè in questo modo puoi mostrare l’indirizzo dell’azienda insieme al tuo annuncio.

estensioni di annuncio Adwords

hai visto l’indirizzo?

Se la tua attività ha più di un negozio fisico, ti conviene usare l’estensione di località consociata per mostrare all’utente la sede più vicina alla sua posizione.

Come per le estensioni di chiamata, l’estensione di località dà il meglio si sè da mobile: con un clic sull’indirizzo, all’utente sia apre l’app di Google Maps, pronta per condurlo da te 😉

7) Estensioni prezzo

Le estensioni di prezzo permettono di mostrare insieme all’annuncio i prezzi dei tuoi prodotti o servizi più richiesti.

estensioni di prezzo

Come vedi, anche in questo caso puoi aumentare notevolmente lo spazio occupato dal tuo annuncio e comunicare delle informazioni utili agli utenti sulla tua offerta commerciale.

8) Estensioni app

Se vuoi comunicare l’esistenza della tua app per iOS o Android insieme all’annuncio di testo, l’estensione app fa proprio al caso tuo! Se hai un’app, è sicuramente un’ottima occasione per aumentarne i download!

estensioni App

9) Estensioni recensione

Quanto sono importanti le recensioni per un’azienda che fa marketing digitale? Penso che la risposta tu la conosca 🙂

Con le estensioni di recensioni puoi inserire una recensione direttamente nel tuo annuncio, citandola per esteso o parafrasandola, tutto purchè sia attribuita e collegata alla fonta originale!

estensioni di recensione

Valuta seriamente l’utilizzo di questa estensione: Google stima che da sola possa aumentare il CTR anche del 10%!!

Estensioni di annuncio: valutazione finale

Se sei arrivato a leggere fino alla fine, sei sicuramente d’accordo con me: un inserzionista che non utilizza le estensioni di annuncio di Adwords è un folle! (e sta buttando via solidi!).

Certo, non tutte le estensioni sono adatte a tutti gli inserzionisti, ma non per questo bisogna ignorarle completamente.

Prima di iniziare ad utilizzare le estensioni, è bene ricordati che le recensioni non sono visualizzate ad ogni pubblicazione dell’annuncio, che dipende da diversi fattori come:

  • la tua offerta CPC
  • la pertinenza dell’annuncio
  • lo spazio disponibile in SERP
  • altre informazioni sull’utente e il momento nel quale è stata effettuata la ricerca

In conclusione, se non stai ancora usando le estensioni di annuncio, corri subito a rimediare se vuoi veramente ottimizzare le tue campagne Adwords!

Buone campagne! 😉

 

About The Author

Alberto Borzì

Alberto Borzì è partner e Advertising Manager di Growers. Dal 2014 si occupa di progettare e gestire campagne pubblicitarie online su Facebook Ads e Google Adwords, per promuovere sia le aziende clienti che progetti personali. Nel 2014 e nel 2017 è stato consulente di marketing digitale per Eccellenze in Digitale, un progetto nazionale di Google e Unioncamere.