Seleziona una pagina

Se stai gestendo un eCommerce, sono sicuro che sei d’accordo con me: qualsiasi canale di marketing tu stia utilizzando, il traffico non è mai abbastanza (e costa sempre troppo).

Ogni mattina arrivi in ufficio e, dopo un buon caffè, sei assalito dalle solite domande esistenziali:

  • come ottenere più conversioni per raggiungere gli obiettivi di vendita del trimestre?
  • come portare sul sito solo traffico rilevante e non visitatori casuali?
  • come fidelizzare i clienti ed aumentare i loro acquisti?

Insomma, una tragedia quotidiana 🙂 Fonte Giphy

E magari sei ancora tra quelli che dicono: “ma quali Facebook Ads, io non voglio dare un centesimo a Facebook. La copertura organica dei post è diminuita solo per obbligarci a pagare. Ma col cavolo, io non ci casco!”.

Se ti sei riconosciuto, ti consiglio di leggere questo post di Adespresso sui 7 falsi miti di Facebook Ads. Ne vale la pena 😉

Oltre 2 miliardi di utenti attivi al mese nel mondo. 30 milioni solamente in Italia (su 60 milioni di abitanti!!). Che ne dici, Facebook è ancora un giochino da gestire nei ritagli di tempo? Direi di no!

“Ok Alberto, mi hai convinto! Ma come inizio a promuovere il mio eCommerce con Facebook Ads??”

Speravo proprio me lo chiedessi 🙂

Ecco 7 indispensabili strategie di Facebook Ads per eCommerce: traffico, conversioni e ordini del tuo shop ti ringrazieranno!

1. Utilizza le Dynamic Product Ads (inserzioni dinamiche)

Le Dynamic Product Ads sono la tua seconda chance per convertire un visitatore del tuo sito in cliente, mostrandogli degli annunci su Facebook realizzati in base ai prodotti che ha visto nel tuo shop.

Le migliori amiche del ROI del tuo eCommerce 😉

Ti è sicuramente capito di essere il target di questo tipo di annunci da parte di grandi eCommerce come Amazon che, “magicamente”, mostra nel tuo feed di Facebook gli stessi prodotti che hai visto su Amazon.it

Ma non occorre avere il budget di Amazon per utilizzare le inserzioni dinamiche di Facebook Ads 🙂

Grazie ai template delle Dynamic Product Ads, non dovrai creare manualmente un annuncio per ciascun prodotto nel catalogo del tuo eCommerce. I template faranno per te tutto il lavoro, inserendo dinamicamente le immagini, il nome del prodotto, il prezzo e qualsiasi altra informazione tu abbia importato su Facebook.

Ti consiglio, inoltre, di effettuare anche test di target di utenti diversi, creando dei gruppi di annunci separati con target differenziato in base al comportamento dell’utente:

  • visitatori che hanno visto il prodotto
  • visitatori che hanno aggiunto al carrello il prodotto/i
  • visitatori che hanno abbandonato al check out.

Ecco come iniziare a creare le tue prime Dynamic Product Ads:

  • fa l’upload del tuo catalogo nel tuo Facebook Business Manager. Questa è la guida di Facebook. Se utilizzi dei CMS, ecco alcuni plugin che possono velocizzare il lavoro: Woocommerce, Prestashop, Magento.
  • Crea dei pubblici personalizzati con il Pixel di Facebook per distinguere i tipi di target che ti ho suggerito prima.
  • Crea il template. Devi solo inserire il titolo dell’annuncio e specificare quali keyword inserire nelle immagini e dove inserire il nome del prodotto.
  • Crea la tua campagna per le Dynamic Product Ads con il tuo gestore inserzioni. Decidi solo promuovere l’intero catalogo o solo certe categorie. Il resto lo farà Facebook!

2. Crea multi-product Ads (annunci multi prodotto)

Gli annunci multi prodotto di Facebook ti permettono di mostrare più di un prodotto in un unico annuncio.

I multi-product Ads sono una strategia da valutare perchè:

  • ti permettono di offrire agli utenti più opzioni tra le quali scegliere
  • ti aiutano ad aumentare le conversioni. Più saranno rilevanti i prodotti che mostri agli utenti, maggiori saranno le possibilità che comprino.
  • puoi utilizzarli anche per mostrare le differenti caratteristiche/benefici di un singolo prodotto.

Le inserzioni multi prodotto non sono altro che delle inserzioni con carosello, ma possono portarti risultati davvero pazzeschi: 30-50% in meno sul costo di acquisizione e 20-30% in meno sul CPC.

multi product ads

Non credo occorra aggiungere altro, ma ti invito a leggere questa ottima guida di Pennamontata sulle Multi-product Ads!

3. Imposta le conversioni con il Pixel di Facebook

Il pixel di Facebook è un piccolo snippet in Javascript (come quello di Google Analytics, per intenderci) che ti permette di monitorare il comportamento degli utenti nel tuo eCommerce, per poi utilizzare quelle informazioni per le tue campagne Facebook Ads.

Questa è la guida ufficiale di Facebook per misurare le conversioni con il pixel ma, prima metterti al lavoro, è giusto che ti spiega il perchè!

Partiamo dalla base. Non potrai in nessun modo ottenere risultati positivi da Facebook Ads se, banalmente, non sei in grado di monitorare questi risultati!

Quanti ordini ha generato la campagna? Quanti download del coupon con il codice sconto? Quante iscrizioni alla newsletter? Potrai rispondere a queste domande solo dopo aver impostato le conversioni con il pixel di Facebook.

Tutto il resto se lo porta via il vento!

Ma non finisce qui: devi sapere che il pixel di Facebook non è una semplice porzioni di codice, ma una vera e propria intelligenza artificiale!

Adeguatamente “allenato”, il pixel imparerà quali utenti hanno più probabilità di compiere le azioni che sono importanti per te (vendite, iscritti, ecc) e ti permetterà di ottimizzare le tue inserzioni su questa tipologia di utenti.

Anche in questo caso, il ROI ringrazia 🙂

Ecco un video dei sempre bravi Marketer che ti spiega in maniera più approfondita cosa voglia di dire e perchè dovresti “allenare il pixel di Facebook

4. Creare campagne di remarketing

Il tasso di conversione medio di un Ecommerce è il 2%. Calcolatrice alla mano, significa che il 98% delle visite al tuo eCommerce non porta a nessuna vendita.

E la maggior parte degli utenti non tornerà mai più nel tuo shop. Ma tu quella visita è probabile l’abbia pagata (Adwords, SEO, Newsletter, etc).

Non vorrai buttare il tuo budget di marketing dalla finestra spero!

Spero ti basti questa statistica: le campagne di remarketing possono aumentare il tuo tasso di conversione fino al 150%!!

Come hai già letto nei punti precedenti di questo articolo, il pixel ti permette di creare dei pubblici personalizzati di utenti del tuo eCommerce in base al loro comportamento.

Potrai quindi tarare al massimo le tue campagne di remarketing!

5. Trova nuovi clienti con i Lookalike audience (pubblici simili)

Se non hai mai sentito parlare dei pubblici simili di Facebook, reggiti forte, perchè l’emozione sarà forte: con questa funzione Facebook ti permette di trovare nuovi clienti in base alle caratteristiche dei clienti che hai già acquisito!

Le lookalike audience ti permettono quindi ti mostrare i tuoi annunci ad utenti che hanno caratteristiche, interessi e comportamenti simili ai tuoi clienti, e che hanno quindi maggior probabilità di essere interessati ai tuoi annunci (e di comprare da te, ovviamente!)

Come puoi immaginare, i pubblici simili sono una delle funzionalità più interessanti di Facebook Ads: per scoprirne tutti i segreti ti consiglio questa guida completa dal blog di Social Efficace!

Alcune tipologie di pubblici che potresti creare:

  • utenti simili agli iscritti alla tua newsletter
  • utenti simili ai tuoi clienti
  • utenti simili ai visitatori del tuo sito
  • utenti simili ai fan della tua pagina Facebook

6. Usa Facebook Ads per raccontare la storia del tuo brand

I suoi 30 milioni di utenti (in Italia) rendono Facebook una piattaforma irresistibile dal punto di vista commerciale.

Ma non dimenticare che Facebook è, innanzitutto, una piattaforma sociale. Le persone la tua utilizzano per restare connessi con gli amici e restare aggiornati sui loro interessi, quasi mai per fare shopping!

Non puoi quindi pensare a Facebook Ads come canale per dire agli utenti solo “compra, compra, offerta, scontissimo, compra”.

É invece la tua occasione per connetterti con le persone che non ti conoscono ed iniziare a costruire una relazione tra loro e il tuo brand.

Ti consiglio di leggere questo studio fatto da Facebook sul valore dello storytelling. É stato fatto una serie di test, comparando una sequenza di campagne create per comunicare i valori chiave di un brand con delle campagne focalizzate sulle performance (vendita, contatti, ecc) per lo stesso brand.

La differenza nelle conversione è stata dell’87% a favore dello storytelling!!

7. Coccola i tuoi clienti grazie alle custom audience (pubblici personalizzati

Alla pari dei pubblici simili che hai visto prima, i pubblici personalizzati sono un’altra potente funzione di Facebook che ti permette di creare annunci indirizzati a target creati (tra le diverse opzioni disponibili) con la lista email dei tuoi clienti.

Le custom audience sono quindi uno strumento fondamentale per rafforzare la relazione con i tuoi clienti. Perchè, come ben sai, acquisire un nuovo cliente è molto più dispendioso che coccolare i clienti già acquisiti 🙂

Qualche tattica che ti consiglio di implementare:

  • trasforma i tuoi clienti anche in fan della tua pagina Facebook
  • mostra annunci su Facebook solamente ai tuoi clienti con offerte e sconti a loro riservati
  • rendi i tuoi clienti i primi ambasciatori del tuo brand sui social, creando contenuti (e offerte) che loro non vedano l’ora di condividere con gli amici

Facebook Ads per eCommerce: ora o mai più

Siamo nel 2017, il tempo delle favole è finito: nessun progetto di eCommerce può avere una minima possibilità di successo senza una serie strategia di marketing.

Come per i negozi tradizionali su strada, bisogna uscire a prendersi i clienti. Ed essere capaci di tenerseli.

Oggi le persone sono su Facebook (50 minuti al giorno!!), sei ancora sicuro che Facebook Ads non sia un canale necessario per il tuo eCommerce?

Inizia a testare queste 7 strategie, poi ne riparliamo 😉

About The Author

Alberto Borzì

Alberto Borzì è partner e Advertising Manager di Growers. Dal 2014 si occupa di progettare e gestire campagne pubblicitarie online su Facebook Ads e Google Adwords, per promuovere sia le aziende clienti che progetti personali. Nel 2014 e nel 2017 è stato consulente di marketing digitale per Eccellenze in Digitale, un progetto nazionale di Google e Unioncamere.